Elezioni politiche: i candidati in Liguria

Roma, 27 gennaio 2018

In conferenza stampa, nella sede nazionale del Nazareno, Matteo Renzi ha presentato le candidature alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica per le prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018.

I candidati uninominali, eletti con sistema maggioritario, sono 232 per la Camera dei Deputati e 116 per il Senato della Repubblica.

I restanti candidati saranno eletti con sistema proporzionale su collegi plurinominali. Questi i candidati per la LigurialiguriA OK

Chi sceglie il PD vota il futuro

copertina scegliPD

Tra un mese e mezzo si vota.
Ma non si vota solo per un partito, per un candidato di collegio, per un programma.
Si vota un'idea di Paese.

Un'idea che il PD, in questo avvio di campagna, descrive con sei parole, molto semplici, ma che segnano importanti spartiacque.

Chi sceglie PD vota il lavoro, e non l'assistenzialismo.

Chi sceglie PD vota la scienza, non le cure fai da te sul web e le bufale no-vax.

Chi sceglie PD vota i diritti, non il medioevo dell'intolleranza.

Chi sceglie il PD vota l'Europa, non i dazi, i sovranismi e l'uscita dall'Euro.

Chi sceglie PD vota la cultura, non quelli che «con la cultura non si mangia».

Chi sceglie PD vota l'ambiente dell'accordo di Parigi, non il trumpismo di chi vuole investire nel carbone.

Chi sceglie il PD vota il futuro. Buona scelta, buon voto, e buona campagna elettorale a tutti.

#scegliPD

A questo link  i materiali campagna

Andrea Orlando: "Difendendo i valori della democrazia sapremo essere all'altezza del coraggio di Guido Rossa"

Genova, 24 gennaio 2018

orlandoQuesta mattina all’Ilva di Genova ho partecipato alla commemorazione di Guido Rossa, operaio, sindacalista, militante del Partito Comunista, ucciso dalle Brigate Rosse. Quell’assassino, avvenuto 39 anni fa, si consumò in una situazione in cui il fronte contro il terrorismo era la naturale prosecuzione di quello che aveva lottato contro il nazifascismo e che aveva dato vita alla Costituzione repubblicana. Un esempio che vale anche oggi, in cui ci troviamo ad affrontare avversari e pericoli diversi, ma sempre minacciosi.
Nel nostro Paese, stiamo assistendo a episodi di cedimento, spesso con troppa accondiscendenza, della nostra comune umanità in nome della xenofobia e del fascismo. È una deriva che dobbiamo contrastare con ogni mezzo. Tutte le forze, indipendentemente dall’ispirazione e dal colore, devono saper fare fronte comune nella difesa delle conquiste democratiche, dei valori repubblicani, di una democrazia aperta, inclusiva e partecipata, in grado di saper guardare e difendere i diritti dei più deboli e dei lavoratori. È in questo modo che sapremo essere all’altezza della passione politica e del coraggio di Guido Rossa e dei tanti che, come lui, si sono schierati per la difesa dei valori fondanti della nostra comunità.

Andrea Orlando

Il futuro si chiama Stati Uniti d'Europa

Il 20 gennaio eurodeputati PD con Matteo Renzi. Dalle ore 9, al Palazzo del Ghiaccio, Via G.B. Piranesi 14, a Milano

il futuro si chiama stati uniti deuropaSono previsti 11 tavoli di lavoro coordinati dagli eurodeputati del Partito Democratico, per definire, insieme ad esperti e cittadini, la nostra visione sul presente e il futuro dell'Europa.

Durante i lavori prenderanno la parola Patrizia Toia, Gianni Pittella, Piero Fassino, Maurizio Martina e Sandro Gozi. Interverrà il Segretario Matteo Renzi.

L'eurodeputato spezzino Brando Benifei, insieme alla collega Mercedes Bresso, coordinerà il tavolo sulle riforme e le risorse necessarie a un'Europa più democratica ed efficace, partendo dall'esempio della cooperazione forzata nel comparto difesa.

Commemorazione Guido Rossa: "Genova e il Paese devono molto alla sua scelta coraggiosa"

Genova, 24 gennaio 2018

lapide guido rossaQui in Piccapietra dove c’è il monumento ricordiamo Guido Rossa, dopo l’ Ilva dove lavorava e via Fracchia, dove è stato ucciso, commemoriamo l’operaio e sindacalista con la passione per la montagna. L'uomo che si oppose al terrorismo e pagò con la vita questa scelta a cui la città e il Paese devono molto.

Rossa, alpinista di indiscussa qualità tra le sue vette scrisse: “Da ormai parecchi anni mi ritrovo sempre più spesso a predicare agli amici che mi sono vicini l’assoluta necessità di trovare un valido interesse nell’esistenza; un interesse che si contrapponga a quello quasi inutile dell’andar sui sassi. Che ci liberi dal vizio di quella droga che da troppi anni ci fa sognare chiusi nel nostro egoismo, unici abitanti di un pianeta senza problemi sociali, fatto di lisce e sterili pareti dove per un attimo o per sempre possiamo dimenticare di essere gli abitanti di un mondo colmo di soprusi e ingiustizie, di un mondo dove un abitante su tre vive in uno stato di fame cronica. Per questo penso anche che noi dobbiamo finalmente scendere giù in mezzo agli uomini a lottare con loro tra gli uomini di tutti i giorni, e che ciò ci aiuti a rendere valida l’esistenza nostra e dei nostri figli”.

PD Genova

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information