Privatizzazione sanità ligure, la senatrice Albano chiede chiarezza al presidente Toti

Roma, 24 gennaio 2017

albano donatella"Vorrei che la giunta Toti spiegasse bene, al termine dello studio di fattibilità, come sia possibile che con la privatizzazione del 15% della sanità ligure, si possano ottenere risparmi per i bilanci regionali mantenendo le stesse prestazioni sanitarie per i cittadini, anzi, ampliandole, e nel contempo ottenere un margine di profitto per i privati" chiede la senatrice ligure del Partito Democratico Donatella Albano in merito alle notizie diffuse in questi giorni, "non vorrei che questo margine di profitto si ricavi proprio sui lavoratori, sugli operatori sanitari, oppure sui pazienti".

"Ho un po' l'impressione che questo studio di fattibilità non sia atto produrre una tesi partendo dai dati, ma che al contrario sia stata data una tesi, ossia i vantaggi di una privatizzazione, anche se minima e ai livelli della "rossa Emilia Romagna" come ha detto Toti, e che si stia cercando di convalidarla con dati opportuni. D'altra parte gli accordi in materia sanitaria con la Lombardia, dove il privato in regime convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale è assai diffuso con tutti i pro e i contro di cui possiamo leggere sulle cronache, sono stati tra i primissimi atti di questa Amministrazione nel 2015" continua la Albano, "ma appunto stiamo parlando di prestazioni per le quali il SSN deve comunque corrispondere il rimborso al privato".

La privatizzazione degli Ospedali di Albenga, Cairo e Bordighera è inspiegabile e sbagliata

Genova, 22 gennaio 2017

VENDESI OSPEDALILa scelta di conferire un mandato esplorativo a Alisa per verificare il possibile interesse di soggetti privati per gli ospedali di Ospedali di Albenga, Cairo e Bordighera è stata giustificata dall’assessore Viale con la necessità di mantenere l’equilibrio dei conti.

Indirettamente viene quindi confermato quel che diciamo da tempo: i conti della sanità non tornano. Tant’è vero che il buco creato in un anno dal centro destra ha mangiato l’aumento delle risorse aggiuntive che il Governo Renzi aveva stanziato.

In più: l’esordio di Alisa non è dei più brillanti. E’ stata venduta come un’operazione che avrebbe aiutato a migliorare il sistema. Pronti via: il miglioramento sarebbe quello di cedere il servizio?

Amianto: Tullo-Giacobbe, grande soddisfazione per lavoratori

Roma, 19 gennaio 2017

giacobbe  tullo 

 E' motivo di grande soddisfazione il fatto che si sia definitivamente risolta la vicenda che ha riguardato tanti lavoratori genovesi a cui era stata revocata la certificazione dell'esposizione all'amianto. Con la recente comunicazione della direzione centrale dell'Inps, è stato chiarito che le certificazioni di esposizione all'amianto devono essere riconosciute a tutti i lavoratori interessati, compresi coloro che, dopo essersi opposti in giudizio alla revoca indiscriminata delle certificazioni, avevano dovuto registrare sentenze negative passate in giudicato.

Sicurezza dei lavoratori portuali, in pochi settimane cinque vittime. On.li Giacobbe, Tullo e Basso: "Serve un aggiornamento normativo a maggior tutela dell'incolumità dei lavoratori"

Risposta del Ministero del Lavoro oggi in Commissione alla Camera rispetto all'interrogazione sul tema presentata dai deputati

Roma, 12 gennaio 2017

helmet-158268 960 720"Sono stati gravi e numerosi gli incidenti in ambito portuale: serve un aggiornamento normativo per tutelare maggiormente la sicurezza dei lavoratori" - dichiarano gli On. Giacobbe, Basso e Tullo al termine della Commissione Lavoro della Camera nella quale il Ministero del Lavoro, con la Sottosegretaria Biondelli, ha risposto all’interrogazione a prima firma Giacobbe, presentata da deputati liguri e siciliani del Pd, nella quale abbiamo chiesto di “avviare una sollecita verifica, con il pieno coinvolgimento delle organizzazioni di rappresentanza dei lavoratori e dei datori di lavoro, allo scopo di rivedere l’attuale disciplina in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nei settori dei trasporti, uniformandola, attraverso strumenti normativi adeguati, con i parametri e gli standard generali dettati dal Testo unico per la sicurezza sul lavoro (Dlgs 81/2008) che riguarda l’insieme dei lavoratori.  
Nel giro di poche settimane nei porti italiani hanno perso la vita 5 lavoratori marittimi, a conferma di come questo settore abbia ancora un indice di incidenti gravi o mortali  troppo elevato.

Piazzoni-Giacobbe: "Bene la proposta di accelerare sul reddito di inclusione. Si porti a compimento il lavoro fatto dalla Camera"

Roma, 4 gennaio 2017

anna giacobbe 2"Finalmente la necessità di arrivare al più presto all'approvazione definitiva del Reddito di inclusione, e dotare in questo modo il nostro Paese di una misura universale di contrasto alla povertà, sta emergendo con chiarezza nel dibattito politico e le dichiarazioni del Ministro Martina rappresentano un importante impegno in tal senso". Così le deputate Ileana Piazzoni e Anna Giacobbe del Partito Democratico, relatrici alla Camera della legge delega per il contrasto alla povertà, commentano la proposta odierna del ministro Martina di approvare il Reddito di inclusione (Rei) anche attraverso il ricorso a un provvedimento d'urgenza.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information