#oltrelapioggia

Orlando: "La ripresa in questa regione non può passare attraverso nuova edilizia"

Il Ministro della Giustizia interviene a #oltrelapioggia, Conferenza Programmatica PD Liguria

Genova, 29 novembre 2014

orlando oltrelapioggia- clicca su immagine per rivedere l'intervento

La mia proposta di legge sul consumo del suolo è ancora in Parlamento perché è stata otto mesi ferma in Conferenza delle Regioni, considerato che tutte le Regioni, tranne la Toscana, non vogliono rinunciare alla leva urbanistica come possibile elemento di crescita. Ma noi lo dobbiamo dire: che la ripresa in questa regione e nel Paese non può passare attraverso nuova edilizia.

Minetti: "L'approccio alla complessità è la chiave per un modello di sviluppo sostenibile"

Genova, 29 novembre 2014

La presidente dell'Assemblea Regionale PD Liguria interviene a #oltrelapioggia

minettioltrelapioggiaclicca sull'immagine per rivedere l'intervento

Devo un ringraziamento a tutti voi qui, allo staff di #oltrelapioggia, alla segreteria politica regionale, alla segreteria operativa, agli uomini e alle più donne che hanno lavorato fattivamente, ai ragazzi che ci hanno aiutato e che ci danno un po' di speranza per il riavvicinamento dei giovani all'impegno politico.

Ringrazio il Cap che ci ha ospitato in questa bellissima struttura oggi centro di attivo confronto, dibattito, attività sociale aperta al territorio.

Abbiamo scelto n luogo simbolo del lavoro, perché questo è sempre il nostro primo pensiero, perché il cambio di modello di sviluppo che oggi discutiamo è un modello economico. Quello vecchio è andato in crisi ne cerchiamo uno sostenibile. Un modello per lavorare, produrre, amministrare, consumare, gestire il territorio, pianificare, muoversi, vivere nel nuovo millennio in Europa. Un modello basato sulla sostenibilità, su un uso intelligente delle risorse: la prima, più delicata, il territorio.

La distanza oggi esistente tra la politica e i cittadini ha cause più nobili e meno nobili ma in gran parte si alimenta dell'incapacità della politica di dare risposte quando non coglie la complessità delle relazioni e delle interdipendenze tra le diverse dinamiche sociali, economiche e ambientali e agisce invece in maniera settoriale, con visioni di breve periodo.

Paita: "La lotta al dissesto idrogeologico è la sfida più grande che abbiamo di fronte"

 L'assessore regionale a Protezione civile, difesa del suolo e candidata alle primarie del centrosinistra in Liguria interviene a #oltrelapioggia

Genova, 29 novembre 2014

paitaoltrelapioggia clicca su immagine per rivedere l'intervento

La Conferenza di oggi è frutto della sofferenza che abbiamo vissuto insieme in questo mese e deve necessariamente concludersi con uno sforzo di elaborazione in avanti, pena la credibilità e la forza del Partito Democratico a condurre uno dei passaggi più importanti nei prossimi giorni. In questi anni come Regione abbiamo avuto davvero pochi finanziamenti dal Governo e dall’Europa e l’alluvione ha messo in luce che i finanziamenti avrebbero asservito una serie di progetti già elaborati e che, immediatamente trovate le risorse, eravamo in grado di attivare.

D'Angelis: "Se ce la fa la Liguria, ce la fa l'Italia"

Il coordinatore di Italiasicura a #oltrelapioggia illustra gli interventi del Governo sul tema del dissesto idrogeologico

Genova, 30 novembre 2014

dangelisoltrelapioggia- clicca su immagine per rivedere l'intervento

Questa iniziativa dà l’idea che non siamo ripiegati su noi stessi, ma ce la dobbiamo fare e ce la faremo. Giustamente il Presidente del Consiglio ha detto che non viene a Genova per fare passerelle, perché non è tempo di passerelle, è il tempo di individuare insieme progetti e risorse.

Cofferati: "Di fronte a cambiamenti climatici, la politica applichi il principio di cautela"

L'europarlamentare e candidato alle primarie 2015 del centrosinistra in Liguria interviene a #oltrelapioggia

Genova, 29 novembre 2014

cofferati oltrelapioggia- clicca su immagine per rivedere l'intervento

Di fronte ai mutamenti climatici che stanno interessando il nostro pianeta con effetti spesso devastanti, anche sul nostro territorio, la politica dovrebbe adottare il principio di cautela in attesa che le grandi scelte producano gli effetti sperati, perché questi mutamenti sono irreversibili o comunque la loro correzione richiede molto tempo. Quando si verificano eventi di questo tipo, bisogna pensare con attenzione non solo al rimedio da porre nell’immediato ma anche alle scelte da fare perché il danno non si ripeta.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information