Delibera Tpl in-house, Gruppo PD Comune di Genova: "La giunta non ha fornito certezze sugli investimenti"

Genova, 26 settembre 2017

busIn merito alla delibera che sancisce l'indirizzo dell'amministrazione comunale di Genova ad assegnare il servizio di trasporto pubblico a una società in-house, come Gruppo consiliare del Partito Democratico abbiamo richiesto più volte, durante le Commissioni, di poter avere informazioni sugli attuali livelli di elaborazione di un piano industriale e indicazioni sulle risorse che il Comune intende mettere a disposizione dell'azienda affinché sia possibile ottenere le autorizzazioni che la legge prevede per questo tipo di assegnazione.

Non ricevendo alcuna risposta in Commissione, abbiamo scelto la strada degli emendamenti alla delibera mirati a svelare le vere intenzioni da parte dell'amministrazione comunale nel compiere il difficile percorso che consente l'assegnazione in-house con le attuali normative, senza correre il rischio di pesanti penalizzazioni economiche. Emendamenti che non sono stati accolti, mostrando che dietro questa delibera non c'è alcuna elaborazione. Abbiamo anche chiesto inutilmente con un ordine del giorno che fossero impegnate da subito risorse definite per sostenere il percorso indicato dal sindaco.
La Giunta non ha saputo dire quante risorse sono necessarie per realizzare l’indirizzo posto in votazione, e dove intende trovarle.
Abbiamo il timore che in assenza di investimenti certi del Comune, per questa strada si tornerà ad incidere sul costo del lavoro o sul taglio delle linee.
Per questo, abbiamo votato contro.

I consiglieri comunali del Gruppo PD

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information