Gruppo Pd e Lista Crivello su AMIU: "La giunta propone un "tapullo" per qualche mese ma senza scelte industriali AMIU non ha futuro"

Genova, 19 luglio 2017

bidoniValuteremo con grande attenzione la variazione di Bilancio che verrà proposta al Consiglio Comunale dalla Giunta Bucci, ma le anticipazioni rilasciate alla stampa ci permettono di avanzare alcune prime considerazioni. Registriamo innanzitutto che la maggior parte delle risorse correnti che verranno stanziate sono frutto della politica di bilancio della precedente amministrazione che, contrariamente a quanto dichiarato in campagna elettorale dal Sindaco Bucci, ha lasciato conti trasparenti e in ordine che permetteranno di avere una spesa per i servizi alla persona superiore a quella dell’anno scorso e di attingere a riserve ed avanzi che il centrosinistra ha preferito preservare per le esigenze della città e non spendere durante la campagna elettorale. La rinegoziazione dei mutui con Cassa Depositi e Prestiti per un ammontare di circa 2 milioni era già stata ottenuta dall’Assessore Miceli. La riduzione delle tariffe dell’acqua per circa 1,5 milioni era stata stabilita grazie al lavoro di Città Metropolitana nello scorso ciclo amministrativo. Frutto dell’impegno della precedente amministrazione in FSU è anche la possibilità di utilizzare una maggiore quota di dividendi (pari a 2 milioni di Euro) rispetto a quella inizialmente deliberata.

Inaugurazione Noberasco: la lettera dell'onorevole Vazio alle istituzioni

Roma, 12 luglio 2017

vazioIn un giorno speciale in cui tutti noi festeggiamo l’oggi guardando al domani, a me piace ricordare le origini di una splendida azienda che affonda le proprie radici nella caparbietà di quegli uomini che con coraggio, grandi intuizioni e capacità hanno reso possibile questa eccellenza tutta italiana.

A partire da Benedetto Noberasco che nel 1908 con 2.000 lire fondò l’azienda, passando a un uomo straordinario come il cav. Pierluigi “Gin” Noberasco, fino alle  generazioni di oggi: è una bella storia di industria italiana.

“Gin” non fu solo innovazione, intuizione e rischio di impresa, ma anche e soprattutto cultura e attaccamento alla propria terra. Un uomo che seppe e volle coniugare le proprie fortune aziendali con interventi filantropici e munifici a favore della Comunità locale.

Anna Giacobbe: "Essere "Area di crisi industriale complessa" ci potrà servire per portare da noi nuove attività, investimenti e opportunità di lavoro"

Savona, 13 luglio 2017

anna giacobbeLe procedure sono partite: si cercano concretamente imprese che, con incentivi, decidano di insedarsi nelle aree disponibili nel nostro territorio; si lavora per dare un po' di ossigeno a chi il lavoro non lo ha più, ed è nelle liste di mobilità.

Non dobbiamo "ricostruire" qualcosa che avevamo e che non c'è più. Abbiamo la responsabilità di immaginare, progettare e costruire un futuro economico e di benessere per le persone e per tutta la comunità, guardando al di là della punta del nostro naso. Non facile.

Legge sugli orfani vittime di crimini domestici, Vazio: "Forza Italia, Lega, Gfl e Gal al Senato bloccano l'approvazione del provvedimento approvato all'unanimità alla Camera. Una decisione incomprensibile e gravissima"

Roma, 6 luglio 2017

legge su orfani"La legge in favore di orfani vittime di crimini domestici approvata all'unanimità in Aula alla Camera dei Deputati, ha conosciuto oggi una pagina tristissima. La Commissione Giustizia del Senato aveva deciso di accelerare l'iter con l'approvazione in sede deliberante. Oggi veniamo a conoscenza della decisione dei senatori di Forza Italia, Lega, Gfl e Gal - Palma, Giovanardi, Caliendo, Stefani, Di Maggio e Cardiello - di ritirare il proprio assenso. Una decisione molto grave che tenta di affondare una legge che affronta e risolve le criticità e le aberrazioni di una legislazione penale e civile a cui sono sottoposti gli orfani vittime di crimini domestici" così afferma l'on. Franco Vazio, Vice Presidente della Commissione Giustizia della Camera e relatore del provvedimento alla Camera, che aggiunge "Pensavo che anche al Senato tutte le Forze politiche fossero d'accordo sul fatto che non fosse più possibile che l'omicida godesse della pensione di reversibilità del coniuge ucciso e che si intascasse, anche temporaneamente, parte della sua eredità. E'evidente che si vuole far naufragare tutto questo, nonché di porre fine ad una aberrazione, anche culturale: fino ad oggi chi uccide il proprio coniuge può cavarsela con una pena di soli 11 anni. Il testo approvato alla Camera prevede invece la pena dell'ergastolo."

Gronda: ecco l'accordo con l'Europa per realizzare l'opera

Genova, 6 luglio 2017

pontemorandiIeri il Ministro dei Trasporti Graziano Delrio ha ottenuto un risultato straordinario nel corso dell’incontro con la Commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager. Da Bruxelles è arrivato infatti il via libera per realizzare la gronda di Ponente con un accordo sul piano dei finanziamenti e sulla proroga delle concessioni necessari per l'opera.

“Si tratta di un passo decisivo per dar modo finalmente a Genova di uscire dall’isolamento in cui è rimasta chiusa per troppo tempo - commenta il segretario regionale PD Liguria Vito Vattuone - . E di rilanciare il suo ruolo attraverso infrastrutture efficienti e competitive per una città che vuole essere protagonista dello sviluppo in Europa. Il Partito Democratico ha sempre puntato sulla realizzazione e sulla strategicità della gronda come elemento indispensabile al futuro di Genova. E oggi non può che festeggiare questo successo”.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information