Darsena: continua la saga delle gare mancate

Genova, 25 settembre 2017

thumb home1La Darsena della Fiera è una signora darsena: 92.000 metri quadrati di superficie complessiva di cui 21.450 di aree coperte, 62.000 di specchio acqueo e 6.900 di pontili galleggianti. Può ospitare una media di 300 imbarcazioni.  

È costata 40 milioni di Euro di denaro pubblico. È demanio marittimo di proprietà dell'Autorità di Sistema Portuale.

Oggi è affidata in via provvisoria fino al 31 dicembre di quest'anno a Saloni Nautici, la società costituita da Ucina per gestire il Salone Nautico e che ha ereditato la concessione  della Darsena un tempo gestita da Marina Fiera Spa, società all'82% Fiera Spa e al 18% Ucina.
L'allora Autorità portuale di Genova nel 2012 aveva avviato una gara poi sospesa, quindi riavviata, a cui avevano partecipato da ultimo 5 concorrenti: Fiera, Marina Fiera Spa, Saloni Nautici, Amico & co. e Campanella. Tale gara è stata annullata definitivamente  nel Comitato portuale del maggio scorso. Quello delle proroghe alle maxi concessioni del Sech (fino al 2045), di Spinelli (al 2054) e San Giorgio (al 2030).

Amiu: il Gruppo PD chiede risposte certe a Bucci e alla sua giunta 

Genova, 19 settembre 2017

bidoniIl Gruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale a Genova chiede la convocazione immediata di una Commissione Consiliare monotematica sul tema AMIU, promessa a suo tempo dall’assessore per i primi giorni di settembre e mai organizzata, in particolar modo sulle seguenti questioni:

EXTRACOSTI 2015, 2016. QUANTI NEL 2017? COME PAGARLI?

Gli anni 2015 e il 2016 risultano coperti da debito bancario garantito da tariffa. Ma, a causa della mancata riapertura di Scarpino e dell'assenza di impianti, per ora non previsti dalla delibera di luglio e che invece avremmo avuto da Iren attraverso il processo di aggregazione, gli extracosti del 2017 aumenteranno considerato che praticamente tutti i siti del basso Piemonte risultano chiusi. A fronte di questa situazione, i rifiuti dove verranno portati? A Brescia? 
La delibera dello scorso luglio prende in considerazione l'aumento delle tariffe. Gli assessori al Bilancio e all'Ambiente hanno dichiarato che cercheranno sino all'ultimo di trovare soluzioni per non aumentarle. Quali? Le hanno trovate? Lo Shock fiscale prevedeva il non aumento della TARI ma come?

Ilva, on.le Basso: "Soddisfazione per il rinnovo dei lavori di pubblica utilità. Preoccupazione per il ritardo del Piano industriale"

Roma, 19 settembre 2017

ilvaE' estremamente positivo il rinnovo dei lavori di pubblica utilità per i lavoratori Ilva Genova in cassa integrazione.  Il primo ringraziamento va al Governo e al vice Ministro Teresa Bellanova che ha accolto le nostre richieste e ha fornito una pronta risposta all'allarme lanciato dai sindacati all'avvicinarsi dello scadere degli ammortizzatori sociali. Proprio grazie al pronto intervento del Governo, è stato possibile arrivare ad una corretta e proficua collaborazione istituzionale con gli Enti locali che ha permesso anche quest'anno di rinnovare l'integrazione al reddito, utilizzando la norma da me inserita in Legge di stabilità due anni fa.  

Pinotti: "Con l’accordo Fincantieri-Stx difesa Ue più forte"

Intervista con Marco Ventura per il Messaggero di domenica 30 luglio 2017

roberta-pinottiIl vertice sulla Libia a Parigi, poi la nazionalizzazione “temporanea” dei cantieri Saint-Nazaire. Dalla Francia uno schiaffo dopo l’altro all’Italia? «La politica è più complessa dei titoli di giornale», risponde il ministro della Difesa, Roberta Pinotti. «Gli “schiaffi” sono una semplificazione, ma se non porteremo a termine l’accordo Fincantieri-Stx rischia di venir meno uno dei pilastri della futura difesa europea: l’aggregazione industriale. Spero ancora in un’intesa. Non va fatta sfumare l’occasione di avere un fortissimo polo con possibilità di dialogo ulteriore con altri partner. La Germania già collabora con noi per i sommergibili. Con Parigi, poi, abbiamo una lunga tradizione di collaborazione, basti pensare alle navi classe Orizzonte e Fremm».

Nazionalizzazione francese di STX, PD Liguria e Circolo PD Fincatieri: "Nazionalismo e protezionismo sono nemici dello spirito europeo"

Genova, 28 luglio 2017

fincantieri4Apprendiamo la decisione del Governo francese di nazionalizzare STX, con grande risentimento e forte preoccupazione per gli equilibri politici ed industriali.

Di fatto il Governo francese disattende gli accordi presi recentemente con il Governo italiano e Fincantieri che, i risultati internazionali lo dimostrano, e' uno dei fiori all'occhiello del nostro Sistema Paese.
Il Governo italiano, Fincantieri con tutti i suoi lavoratori e lavoratrici, hanno bene in mente cosa significa dimostrare di essere europei e creare sinergie che portino ad un rilancio dell'industria europea; ci chiediamo pertanto se gli amici d'oltralpe hanno le stesse idee e gli stessi sentimenti, oppure sono fermi al nazionalismo più conservatore.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information