PD: “Oggi in corteo coi lavoratori Ilva. Bene decisione Governo di annullare incontro con azienda"

Genova, 9 ottobre 2017

corteo ilva 1Questa mattina il Pd genovese e ligure è sceso in piazza a fianco dei lavoratori Ilva. Consiglieri comunali, regionali e parlamentari del Partito Democratico hanno partecipato al corteo che ha sfilato per le vie della città, dalla fabbrica di Cornigliano alla Prefettura. Il segnale che è arrivato dal Governo sulla vertenza è chiaro: il piano di Arcelor Mittal è irricevibile. E proprio per questo il ministro Calenda ha annullato l’incontro con l’azienda. Una decisione che condividiamo in pieno e che dimostra come l’Esecutivo sia determinato a far rispettare i patti siglati. Il Governo, d’altra parte, ha vincolato l’acquisto di Ilva a un accordo sindacale, cosa che al momento risulta impossibile, visto il piano presentato da Arcelor Mittal. Quindi bisogna ripartire da capo e bene ha fatto l’Esecutivo, e nello specifico il ministro Calenda, a chiedere all’azienda di tornare al tavolo quando avrà in mano un piano diverso, che garantisca livelli occupazionali, impegni presi sugli stipendi e l’inquadramento e investimenti certi anche per Genova.

Ilva, PD: "Esuberi inaccettabili. I numeri vengano ridiscussi e il Governo intervenga"

Genova, 6 ottobre 2017

ilva1Gli esuberi  (600 persone solo a Genova) annunciati dai commissari straordinari di Ilva sono del tutto inaccettabili e socialmente insostenibili, anche in virtù degli importanti investimenti fatti dal Governo nella società, in questi anni di gestione straordinaria e nel prossimo futuro con il completamento dell’ambientalizzazione del sito di Taranto. Il pubblico ha fatto fino in fondo la propria parte, visto che parliamo di centinaia di milioni di euro investiti nella bonifica delle aree e nella salvaguardia dei livelli occupazionali.

Pertanto i numeri di Ancelor Mittal, che ha acquisito un’azienda faticosamente tenuta in vita in questi anni grazie all’intervento dello Stato, vanno profondamente rivisti. Chiediamo al Governo di intervenire nella discussione. Lunedì saremo in piazza al fianco dei lavoratori alla manifestazione organizzata dai sindacati confederali.

I parlamentari liguri del Pd
Gruppo Pd in Regione Liguria
Gruppo Pd in Comune di Genova
Gruppo Pd Municipio Medio Ponente

Pinotti: "Bene l'intesa tra Fincantieri e Stx"

Intervista di Massimo Minella – "Repubblica", 29 settembre 2017

roberta pinottiGenova. Subito in gara insieme, Italia e Francia, per rinnovare, non più da concorrenti, la flotta della Marina Militare canadese e poi pensare a un coinvolgimento della Germania sul fronte della difesa navale. Il giorno dopo il patto di Lione che ha sancito l'alleanza civile fra Fincantieri e Stx e ha gettato le basi per la nascita di un raggruppamento unico e paritetico anche sul militare, la ministra della Difesa Roberta Pinotti riflette sui dossier che già i due Paesi possono sviluppare insieme, anche annunciando il primo banco di prova congiunto: il Canada. «Ne ho parlato con la mia collega francese della Difesa e abbiamo condiviso un piano d'azione che ci vedrà alleati da subito, nella partecipazione congiunta a grande gare internazionali. Ovviamente in campo scendono le aziende, non gli Stati, ma sul fronte militare il ruolo dei governi è sempre quello del supporto». Da Lione, città che ha sancito il patto per il controllo di Fincantieri su Stx, anche la ministra Pinotti è uscita con un'idea di «alleanza rafforzata fra i due Paesi».

Delibera Tpl in-house, Gruppo PD Comune di Genova: "La giunta non ha fornito certezze sugli investimenti"

Genova, 26 settembre 2017

busIn merito alla delibera che sancisce l'indirizzo dell'amministrazione comunale di Genova ad assegnare il servizio di trasporto pubblico a una società in-house, come Gruppo consiliare del Partito Democratico abbiamo richiesto più volte, durante le Commissioni, di poter avere informazioni sugli attuali livelli di elaborazione di un piano industriale e indicazioni sulle risorse che il Comune intende mettere a disposizione dell'azienda affinché sia possibile ottenere le autorizzazioni che la legge prevede per questo tipo di assegnazione.

On.le Giacobbe. "La ricerca di aziende non sia atto burocratico. Bene la proroga della mobilità”

Roma, 27 settembre 2017

giacobbe annaCon l’incontro di ieri delle istituzioni locali e della Regione con Invitalia sono state avviate le procedure per conoscere le disponibilità di aziende ad insediarsi nell’area di crisi. Era un passaggio importante. Non può essere solo una fase burocratica: al sistema delle imprese, alle forze sociali, spetta un compito sostanziale di verifica e valutazione delle opportunità che si possono creare; il coinvolgimento delle istituzioni nazionali serve ad avere un punto di osservazione non solo locale, la visibilità su interessi industriali in un ambito molto più grande, da attirare nel nostro territorio.

Vanno identificati i “punti di gravità” attorno ai quali ruoterà la ricerca di manifestazioni di interesse:  lo sviluppo delle attività portuali e di ciò che possono generare, la presenza del polo universitario e delle competenze nel campo dell’innovazione nella produzione di energia, un patrimonio professionale che non si è ancora disperso, nonostante tutto.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information