Carocci: approvato il DL Cultura

carocci

"Dopo una corsa contro il tempo, la Camera ha convertito in legge il decreto Valore cultura. Abbiamo dovuto e voluto accelerarne la conversione in legge per evitare che, anche a causa della precaria situazione politica, decadesse.- ha affermato con giusta soddisfazione l'On.Mara Carocci, tra le proponenti l'iniziativa - Se ciò fosse avvenuto avremmo perso la prima occasione, dopo anni di tagli, di riportare la cultura al centro dell' azione politica, di investire invece che di tagliare.
Si tratta certamente di primi interventi, non ancora esaustivi, non certo sufficienti a risolvere tutti i problemi: non potevano esserlo, un decreto legge per sua natura deve limitarsi ad affrontare le questioni urgenti e risolvibili con le risorse a disposizione.
Finalmente però si affrontano temi importanti: le fondazioni lirico sinfoniche, a rischio chiusura senza i 75 milioni di euro messi a disposizione, Pompei. E si ricomincia a parlare di giovani artisti, di credito di imposta non solo per cinema ed audiovisivi, ma anche per musica e spettacolo dal vivo, di semplificazione per le piccole donazioni, si riassegnano al Ministero per i beni artistici e culturali tutti gli introiti provenienti dai musei.

Mara Carocci: interrogazione al Ministro sul Carlo Felice

Roma, 9 luglio 2013

carlo feliceAl Ministero dei Beni e delle Attività culturali
Per sapere-
premesso che:
la Fondazione Carlo Felice è la maggiore istituzione artistico-culturale di Genova e della Liguria e rappresenta per la città e per la Regione un presidio culturale insostituibile ed imprescindibile stante il valore assoluto delle sue produzioni;
la Fondazione persegue la diffusione dell'arte musicale realizzando, nel territorio nazionale ma anche all'estero, spettacoli lirici, di balletto e concerti e altre manifestazioni culturali;
l'attività del Teatro Carlo Felice, in sinergia con le iniziative culturali ed artistiche della città e della Regione, si configura, inoltre, come possibile volano economico per la vocazione turistica del territorio;
suddetto Teatro, distrutto dagli eventi bellici, fu ricostruito ed inaugurato nel 1991 per forte e convinta determinazione delle autorità e dei cittadini;
infatti, nel teatro semidistrutto e solo sommariamente ripristinato, dal '43 ai primi anni '60 si tennero comunque concerti e produzioni operistiche che poi passarono a svolgersi presso il cinema/teatro Margherita sino alla ricostruzione definitiva del Carlo Felice completata nel 1991.
il passaggio dal cinema Margherita al Teatro Carlo Felice fu realizzato attraverso un apposito e calibrato ampliamento di organico da 221 a 326 lavoratori (attualmente i lavoratori impiegati sono 270);

Mara Carocci: richiesto un incontro per il Teatro dell'Archivolto

Roma, 4 luglio 2013

teatro modenaConsiderata l'importanza del presidio culturale che il Teatro dell'Archivolto rappresenta, l'On. Mara Carocci si è fatta oggi promotrice, sostenuta da tutti i deputati genovesi, della richiesta di un incontro urgente al Presidente della commissione F.U.S. al fine di poter analizzare le possibili strategie che possano evitare la chiusura del Teatro.

Declassamento Archivio di Stato  di Genova, interrogazione dell'onorevole Mara Carocci al Ministro Bray

Roma, 19 giugno 2013

mara carocci 2Sul tema di un possibile declassamento dell’Archivio di Stato di Genova, che qualche settimana fa ha allarmato il mondo della cultura genovese e non, Mara Carocci, membro della Commissione Cultura alla Camera dei Deputati, ha presentato un’interrogazione scritta al Ministro per i beni e le attività culturali Massimo Bray per sapere “Se il ministro interrogato intenda procedere al riordino degli Archivi di Stato e se, in tal caso, non ritenga ineludibile intervenire per impedire che l’Archivio di Stato di Genova venga declassato”.

Chiudere un teatro è chiudere la mente. No alla chiusura del Modena! Difendi il teatro Modena!

Il Circolo del Partito Democratico di Sampierdarena dice NO alla chiusura del Teatro Modena, presidio culturale e sociale del territorio.

 teatro modena - rid

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information