Lunardon: "Oggi sarò al fianco di chi protesta contro l'abbattimento dei lupi"

Genova, 1 febbraio 2017

lupoOggi pomeriggio intendo portare il mio personale sostegno alla manifestazione che cittadini e associazioni ambientaliste e animaliste hanno organizzato in piazza De Ferrari, per chiedere di ritirare la misura 22 del Piano di Conservazione e Gestione del Lupo di prossima approvazione da parte della Conferenza Stato Regioni.
Quella misura prevede l'abbattimento selettivo dei lupi, un passo indietro che ci riporta agli anni '70 e vanifica quanto fatto da allora a oggi in Europa e in Italia per difendere questo importante elemento di biodiversità.
Trovo questa misura in aperta contraddizione con la tutela del lupo come sancita dalle norme comunitarie, da quelle nazionali fino a oggi vigenti, e anche con le altre 21 misure dell'attuale Piano in discussione che muovono dal corretto presupposto di garantire la coesistenza tra la popolazione italiana del lupo e gli allevamenti zootecnici.


Va poi rilevato che non esiste bibliografia scientifica che dimostri che gli abbattimenti dei lupi servano effettivamente a ridurre danni e conflitti: al contrario studi disponibili dimostrano che le tecniche di prevenzione (recinzioni elettrificate e cani pastore) sono la soluzione più efficace per garantire la convivenza degli allevamenti con la presenza del lupo.
Quindici anni di Progetto Lupo in Liguria e gli studi commissionati dalla nostra Regione all'Università di Pavia negli ultimi anni confermano la bontà e l'efficacia dei metodi preventivi.
Qualcosa si muove sul fronte delle Regioni: Lazio, Puglia, Abruzzo e il Consiglio regionale del Piemonte si sono dichiarate contrarie alla misura 22. La Liguria ha recentemente chiesto un approfondimento in sede di Commissione Tecnica per le Politiche Agricole.
Mi auguro che la misura 22 sia ritirata e che la Liguria si batta per questo in Conferenza Stato Regioni. Se dovessero passare gli abbattimenti selettivi, auspico che la Regione Liguria non adotti il Piano regionale degli abbattimenti, come si accingono a fare altri territori. Senza tale Piano non ci saranno abbattimenti in Liguria.
Mi auguro inoltre che il Progetto Lupo, che è stato di fatto insabbiato dalla Giunta Toti, possa trovare nella nostra regione risorse e volontà politica per andare avanti, come avevo già richiesto, con un ordine del giorno presentato dal Gruppo del Pd nei mesi scorsi, e bocciato dalla maggioranza di centrodestra in aula.

Giovanni Lunardon, consigliere Pd Regione Liguria

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information