Comunicati Stampa

Pd a sostegno delle attività commerciali dell'entroterra. Lunardon: "Tutelare la valenza sociale ed economica dei piccoli negozi"

Genova, 25 novembre 2015

entroterraOggi la commissione attività produttive ha licenziato, con voto unanime, un provvedimento legislativo proposto dalla giunta ("Modifiche alla legge regionale 11 marzo 2008 n. 3 – Riforma degli interventi di sostegno alle attività commerciali") che si prefigge di sostenere le piccole attività commerciali del nostro entroterra. "Il voto favorevole del Gruppo del Pd – spiega il consigliere Giovanni Lunardon - deriva dalla condivisione di una politica di sostegno alle attività commerciali delle aree interne e, in particolare dal recepimento di un emendamento migliorativo del testo da noi sottoscritto, insieme ad altri gruppi, che individua criteri oggettivi al fine dell'erogazione dei contributi destinati alle piccole attività commerciali oggetto del provvedimento".

Paita e Michelucci:" la Regione si impegni per lo sviluppo dell'Ippovia in val di Vara  

Genova, 21 novembre 2015

ippovia val di vara  “La Regione si impegni per lo sviluppo dell’ippovia in Val di Vara”. A chiederlo sono i consiglieri regionali del Gruppo del Pd Raffaella Paita (capogruppo) e Juri Michelucci. “Il progetto dell'ippovia attualmente già appaltato dall’ente parco Montemarcello Magra e Vara – dicono i due esponenti del Partito Democratico - è un intervento di indubbio valore sotto il profilo della promozione e della valorizzazione del nostro territorio”. Per Paita e Michelucci, infatti, “l'escursionismo equestre rappresenta un’occasione importante di attrazione di flussi turistici e il progetto del parco, unico in Liguria per estensione – aggiungono i due consiglieri - costituisce un punto di partenza importante”. Sono sei infatti le attività interessate e sette i Comuni coinvolti nel progetto; ammonta invece a 400 mila euro il finanziamento necessario per gli interventi. “Ora – concludono Paita e Michelucci - bisogna dare continuità a questo progetto facendo in modo che l'ippovia sia ulteriormente implementata in Val di Vara. La Regione deve impegnarsi in tal senso”.

Paita e Michelucci: “Nuove regole per il biglietto delle Cinque Terre. Non penalizziamo i residenti”

Genova, 23 novembre 2015

treno 2“Servono nuove regole per il biglietto a 4 euro delle Cinque Terre”. A chiederle sono la capogruppo in Regione Liguria del Partito democratico Raffaella Paita e il consigliere regionale del Pd Juri Michelucci. “Con la navetta che da Migliarina arriva a Levanto – spiega l’esponente del Pd – si pagano 4 euro per ciascuna stazione. E se questa misura è stata presa grazie a un accordo tra i Comuni interessati e Trenitalia, è anche vero che servono degli accorgimenti per altre categorie di passeggeri”.
Per prima cosa, precisa Michelucci “con questa navetta i residenti hanno a disposizione un treno ogni mezzora, per tutto quanto il giorno. Ma questo nuovo orario – sottolinea il consigliere del Partito democratico – non tiene conto delle ore di punta. Prima infatti, in alcune fasce orarie, c’era un treno ogni quarto d’ora e quindi l’offerta, nelle ore di punta, è calata”. Ma non è tutto. “Adesso – prosegue Michelucci – dalle località delle Cinque Terre non esistono più treni che portino in altre stazioni se non a quella di Spezia, dove i pendolari devono per forza cambiare per andare a Milano. Un disagio non da poco per i residenti”.

Gruppo PD, : "L'assessore Sonia Viale invece di fare domande dovrebbe dare risposte".

Genova, 20 novembre 2015

"La Regione ha sempre messo a disposizione delle città liguri  i fondi per le persone senza dimora e quanto previsto per il 2015 , 600.000 euro, sarebbe servito  anche per le prossime settimane invernali per affrontare l'emergenza freddo. Ma la Giunta Toti ha spostato questi soldi. Nella discussione per l'approvazione dell' Assestamento di bilancio approvato quindici giorni fa, La Giunta non ha comunicato a nessuno che li avrebbe tolti a loro, i senza dimora,  a favore di altri, i disabili.

Perché la Giunta non ha  riconfermato i finanziamenti ad entrambe le due tipologie di servizi importanti per le comunità locali e per le persone direttamente interessate come avvenuto lo scorso anno?

E' evidente che l'assessore alla sanità Sonia Viale  considera il "sociale" una "cenerentola" perché, invece di implementare i servizi in questo settore ,  mette in concorrenza le diverse povertà : o i "senza dimora"  o i "disabili" o, in chiave leghista, "gli immigrati dei barconi" .

Gruppo consiliare PD: "Il biglietto integrato bus+treno deve essere mantenuto”

 Genova, 17 novembre 2015

bus 7Oggi in aula dell’assemblea legislativa il Gruppo del Partito democratico ha chiesto alla Giunta quali provvedimenti intende avviare per il mantenimento del biglietto integrato e quante risorse finanziarie intende impegnare affinché le tariffe non vengano aumentate.

“La risposta dell’assessore Berrino alle questioni che abbiamo posto nell’interrogazione danno a pensare ci sia in atto un’imminente aumento del biglietto integrato AMT+TRENI ITALIA. Avremmo voluto che la “ riforma” non fosse tariffaria comportando un aumento degli esborsi per i cittadini, ma di riorganizzazione del servizio. E’ preoccupante anche che l’assessore ai Trasporti non si sia posto il problema dei tempi. La scadenza del biglietto integrato è imminente il 2 Gennaio 2016, data in cui dovrà decidersi sul ventilato aumento delle Tariffe del biglietto integrato.  

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information