Comunicati Stampa

 

Gruppo PD:" Toti spieghi perché ha speso 100mila euro di soldi pubblici per 4 serate di giornalismo - spettacolo con Del Debbio"

 

genova 11 giugno 2017

 

Centomila euro di soldi pubblici per quattro serate di giornalismo-spettacolo condotte da Paolo Del Debbio, ex collega del presidente ligure Toti quando lavorava a Mediaset non passano certo inosservati. Soprattutto se, per eventi e spettacoli storici che da anni animano l'estate della nostra Regione, la Giunta di centrodestra ha stanziato pochi spiccioli o addirittura ha ritirato il finanziamento e si è affidata al sorteggio. Per lo show di Del Debbio – che già qualche settimana fa era venuto a Genova per sostenere la candidatura di Bucci a sindaco - invece i soldi ci sono eccome. Se davvero Toti avesse voluto finanziare degli eventi a carattere giornalistico avrebbe potuto rivolgersi ai tanti ottimi professionisti liguri, giovani o disoccupati, che senza dubbio conoscono molto più a fondo le problematiche del nostro territorio. Ma forse a Toti interessa davvero poco parlare di ciò che accade in Liguria. Vista l'entità della cifra spesa dalla Regione per questi quattro eventi sarebbe il caso che il governatore venisse a spiegare in Consiglio le ragioni di questa sua decisione. Vorremmo anche capire se è stata fatta una gara di evidenza pubblica.

Gruppo Pd in Regione Liguria.

 

Gruppo PD:" Città in tilt per un concorso. Pessima organizzazione da parte della Regione"

Genova, 11 giugno 2017

SanitàÈ mai possibile con un concorso pubblico mandi in tilt una città? Eppure è quello che è successo questa mattina a Genova, dove la Regione Liguria ha organizzato una selezione per assumere 100 infermieri. Si sono presentati 10 mila aspiranti e il grande afflusso di auto ha bloccato la circolazione, tanto che alle 11 di mattina (l'inizio della prova era fissato per le 8) molti partecipanti alla selezione dovevano ancora entrare in Fiera. Tanti disagi per tutti, causati da una pessima organizzazione. Nulla da dire sulla necessità di queste nuove assunzioni: sono mesi che il Pd le chiede. Ma come fa la Regione Liguria a indire un concorso del genere (così importante e di tale portata) senza occuparsi di tutto ciò che un appuntamento di questo tipo comporta? A pagarne le spese non sono solo i cittadini genovesi bloccati per ore nel traffico, ma anche i tanti aspiranti infermieri, il cui unico obiettivo è ottenere un posto di lavoro. L'assessore Viale riferisca in Consiglio.

Gruppo Pd in Regione Liguria.

 

Paita e Ferrando:" Rosso vota contro la nomina dell'ennesimo Lombardo in sanità e la maggiornaza va sotto. Ecco qual'é la tanto decantata unità del centrodestra.."

Genova, 11 giugno 2017

La maggioranza è andata sotto in Commissione I di fronte all'ennesima nomina lombarda in sanità. A mandare all'aria la presunta compattezza del centrodestra ligure è stata la tentata nomina del rappresentate regionale in seno al Consiglio di indirizzo e verifica dell'Irccs (Azienda ospedaliera universitaria) San Martino-Ist Istituto nazionale per la ricerca sul Cancro: Marzio Maccarini.
Questa volta, infatti, di fronte all'ennesima imposizione dei cugini lombardi il consigliere regionale di Fratelli d'Italia e presidente della Commissione Sanità Matteo Rosso si è ribellato e ha votato contro (in accordo col vicepresidente Pd Valter Ferrando, stanco di questa continua mortificazione delle competenze liguri), provocando la bocciatura del parere, visto che ai suoi voti si sono sommati quelli del Pd e del resto della minoranza. È finita pertanto 17 a 14. E, particolare non da poco, con il voto contrario di Rosso è stato rappresentato anche l'assessore Berrino (Fratelli d'Italia), che aveva votato a favore in Giunta, ma che poi si è messo di traverso nella Commissione consiliare. Premesso che per noi Rosso ha fatto benissimo a opporsi a questa nomina, che dimostra ancora una volta la disistima da parte di Toti e co. nei confronti delle competenze liguri (un'ossessione ai limiti del persecutorio), c'è da dire che la tanto decantata unità della maggioranza di centrodestra è evidentemente una foglia di fico, prontamente caduta dopo le elezioni amministrative di giugno. Ne vedremo delle belle.

I consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Valter Ferrando.

 

Garibaldi: " Ancora nessuna risposta dall'assessore Viale sui reparti dell'ospedale di Sestri levante trasformati in depositi e sul futuro della rete ospedaliera Asl 4"

Genova, 4 luglio 2017

luca garibaldiAncora una volta l'assessore alla sanità Viale non ha risposto alle nostre richieste di chiarimenti sulla situazione dei reparti del polo ospedaliero di Sestri Levante utilizzati come deposito di materiale. Un'istanza contenuta in un'interrogazione presentata oggi in Consiglio regionale in cui si chiedevano anche lumi sul piano di riorganizzazione della rete ospedaliera dell'Asl 4 attesa da due anni. Ma come accade da quando è in carica la Giunta regionale di centrodestra le risposte, soprattutto quelle globali, non arrivano. A oggi non sappiamo quale sia il disegno della maggioranza sulla sanità del Tigullio e nel frattempo si moltiplicano i problemi su più fronti. La trasformazione del sesto e di parte del terzo piano dell'ospedale di Sestri Levante in depositi di barelle, letti e altro materiale - mentre molti reparti del nosocomio sono costretti a convivere con spazi sempre più ristretti - è solo la punta dell'iceberg di una situazione fuori controllo, che dimostra una mancanza totale di visione e programmazione. Anche questa mattina Viale non ha fornito alcuna risposta. Non possiamo continuare a posticipare la risoluzione dei problemi.

Luca Garibaldi, vicecapogruppo Pd in Regione Liguria

 

Barbagallo:" Grazie al PD sarà avviato un tavolo di concertazione sulla viabilità della strada statale 20 "

genova, 4 luglio 2017

barbagalloMonitoraggio degli interventi e un tavolo istituzionale di concertazione che coinvolga anche il Piemonte. Sono queste, in sintesi, le promesse 'strappate' dal consigliere regionale del Pd Giovanni Barbagallo all'assessore ligure Giampedrone in merito alla viabilità sulla statale 20 del Colle di Tenda e della Valle Roja. "Stiamo parlando – ha sottolineato l'esponente del Partito Democratico – di una strada molto importante, che rappresenta anche una valida alternativa all'autostrada per collegare il ponente ligure con il Piemonte.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information