Comunicati Stampa

 

Paita e De Vincenzi:" Al fianco del sindaco Briano per la classificazione di ospedale di area disagiata per il nosocomio di Cairo Montenotte"

Genova, 6 giugno 2017

ospedale-albengaAl fianco del sindaco Briano per chiedere la classificazione di ospedale di area disagiata per il nosocomio di Cairo di Montenotte". A dirlo sono i consiglieri liguri del Pd Raffaella Paita e Luigi De Vincenzi, che sosteranno la proposta di legge regionale di iniziativa popolare promossa da Briano e sottoscritta da ben tredici comuni della Valbormida. "Si tratta di una battaglia importante - spiegano Paita e De Vincenzi - a favore di una comunità di cittadini che merita maggiore attenzione da parte della Regione Liguria. Come consiglieri regionali del Pd sosterremo e porteremo avanti in Consiglio la proposta di legge del sindaco Briano".

 

De Vincenzi:" Il Santa Corona resti DEA di secondo livello e nasca l'ospedale unico Santa Corona - Santa maria di misericordia

Genova, 30 maggio 2017

È stato approvato all'unanimità l'ordine del giorno presentato dal consigliere regionale del Pd Luigi De Vincenzi insieme ad Angelo Vaccarezza di Forza Italia in cui si chiede, accogliendo anche le istanze di una cinquantina di sindaci, che venga mantenuto il Dea di secondo livello per Santa Corona di Pietra Ligure: un importante presidio sanitario per l'intero ponente ligure. "Il Patto per la Salute firmato due anni fa – spiega l'esponente del Partito Democratico – prevede che per il Dipartimento d'Emergenza e Accettazione (DEA) di secondo livello sia necessario un bacino di utenza compreso tra 600 mila e 1,2 milioni di abitanti. E anche se è vero che la popolazione delle province di Savona e Imperia ammonta a circa 500 mila persone residenti è altrettanto vero che non scende quasi mai sotto il milione se si tiene conto di coloro che, a qualunque titolo, si trovano nel territorio. Anzi, nel corso della lunga stagione turistica le presenze in queste due province arrivano a svariati milioni". De Vincenzi ricorda anche che "la particolare conformazione territoriale della nostra regione rende difficoltosa l'organizzazione dei presidi ospedalieri e l'offerta di servizi sanitari adeguati e completi". Pertanto, aggiunge "l'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, unico DEA di secondo livello in tutta la Liguria oltre al San Martino di Genova, rappresenta, senza il minimo dubbio, un importantissimo punto di riferimento per l'intero ponente ligure e non solo, un'eccellenza nel panorama sanitario ligure e nazionale, un baluardo strategico e imprescindibile per centinaia di migliaia di persone, un servizio irrinunciabile per le popolazioni delle province di Savona e Imperia". De Vincenzi precisa anche che "l'ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga, struttura di recente costruzione e dotata di attrezzature d'avanguardia, costituisce un perfetto complemento all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, andando a formare con quest'ultimo una sorta di ospedale unico "Santa Corona - Santa Maria di Misericordia". Quindi l'ordine del giorno presentato dal consigliere del Pd e approvato dall'aula impegna la Giunta "ad attivarsi affinché sia mantenuto e consolidato il DEA di secondo livello all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure e che nasca l'ospedale unico "Santa Corona - Santa Maria di Misericordia".

Rossetti: "Neanche un euro per parchi e Case della salute. Grazie al Pd verranno aiutate le famiglie con disabili gravi ricoverati a cui la giunta aveva sospeso gli aiuti"

I soldi per i parchi o per le case della salute non ci sono, ma la Giunta Toti contrae un mutuo da 24 milioni di euro per comprarsi la reggia di De Ferrari. E' questa la sintesi, nuda e cruda, della discussione che si è tenuta oggi in Consiglio regionale sulla variazione di bilancio. Come Partito Democratico abbiamo presentato una serie di emendamenti per chiedere che il centrodestra mettesse qualche soldo su alcune poste fondamentali. Ma sono stati tutti bocciati. L'unica nota positiva è l'approvazione dell'ordine del giorno, presentato sempre dal Pd, in cui si chiedeva la copertura delle spese sostenute dalle famiglie con disabili gravi ricoverati a cui la Giunta Toti aveva sospeso gli aiuti. Una modifica – anche se tardiva – molto importante, visto che ci consente di riparare, in parte, ai danni del centrodestra. Il resto della mattinata, però, è stata caratterizzata da un raffica di no. Come la decisione di non stanziare soldi per i parchi, che sono una delle attrattive turistiche della nostra regione.

 

Paita:" Primo Bilancio Giunta Toti? Due anni di niente"

Genova, 30 maggio 2017

paita"Due anni di niente. Tutte chiacchiere e conferenze stampe. In 24 mesi la Giunta Toti ha firmato decine di patti sulla fuffa che non hanno prodotto nulla di buono. Ma il grande bluff sta finendo". A dirlo è la capogruppo del Pd Raffaella Paita, in risposta alle dichiarazioni del governatore Toti sui primi due anni della sua Giunta. "I lustrini e le paillettes di Toti non bastano più a coprire l'assoluta modestia della sua azione politica – sottolinea l'esponente del Pd – Credo che in Liguria si stia ripetendo l'effetto Biasotti: due anni di niente e poi il tracollo. Le istituzioni hanno bisogno di guide solide, concrete, con idee, progetti e impegni. I liguri sono un popolo serio, concreto e pragmatico a cui non piace che la politica diventi uno show di quart'ordine. Anche perché da quando il centrodestra governa, la Liguria ha smesso di crescere, l'occupazione è diminuita e le tasse (come l'Irpef regionale) sono aumentate. Lo dicono i dati incontrovertibili sull'economia del nostro territorio. Sfido chiunque, il governatore in primis, a citare una sola opera o un solo intervento strutturale finanziati o progettati da questa maggioranza negli ultimi due anni. Toti, finora, non ha fatto altro che tagliare risorse in tutti settori (dai Parchi al sociale, fino allo sport). La sanità sta andando a rotoli in attesa che gli ospedali vengano svenduti ai privati, per non parlare della scure che a breve si abbatterà sui trasporti e della disastrosa legge sulle case popolari che toglie l'alloggio alle famiglie i cui figli trovano un lavoro". Secondo Paita è soprattutto Spezia a essere stata dimenticata in questi due anni dalla Regione. "Siamo ritornati - dice la capogruppo Pd - a essere figli di un dio minore. E infatti Toti, secondo recenti rilevazioni, risulta il presidente della Regione meno amato dagli spezzini. Per capire la caratura di questa Giunta basterebbe pensare alla solidità di Chiamparino o di Zingaretti, ma anche a presidenti seri del centrodestra come Zaia. Ecco quali opportunità sta perdendo la Liguria con Toti".

 

Gruppo PD:" La legge  sulle case popolari della Giunta regionale fa acqua da tutte le parti. Toti e Scajola fanno numerosi passi indietro ma restano ancora molti passaggi critici"

Genova, 30 maggio 2017

case in citta 0 0Ancora passi indietro, ancora modifiche e correzioni. La legge Toti-Scajola sulle case popolari, pur rimanendo sbagliata e incostituzionale, è stata sensibilmente modificata grazie al lavoro del Partito Democratico e di tutta l'opposizione, ma soprattutto grazie alla tenacia dei comitati e dei sindacati degli inquilini e dei tanti cittadini che in questi giorni sono venuti in Consiglio regionale per far sentire la propria voce. Dopo aver fatto marcia indietro sulla rinnovabilità dei contratti di locazione, sulla sublocazione e sulla perdita dei requisiti per rimanere in un alloggio a seguito dell'aumento dell'Isee, oggi l'assessore Scajola è tornato sui propri passi anche sulla scelta – incostituzionale – di togliere il diritto a un alloggio popolare a chi ha subito condanne penali, ma ha estinto il proprio debito con la giustizia ed è stato riabilitato. Scajola ha accolto anche due emendamenti del Pd che allargano la platea di coloro che possono richiedere un alloggio Erp.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information