Comunicati Stampa

PAITA E LUNARDON: "L'ECONOMIA LIGURE CONTINUA A SOFFRIRE ED E' IN CONTROTENDENZA CON LA RIPRESA NAZIONALE. SALGONO LA DISOCCUPAZIONE FEMMINILE E QUELLA GIOVANILE. E TOTI FESTEGGIA"

Genova, 18 settembre 2017

centro impiego genovajpgDisoccupazione femminile mai così alta dal 2005 (come conferma nel suo studio recente la Cgil), il turismo che, nonostante i proclami, non riesce a produrre un numero di posti di lavoro rilevante, le enormi difficoltà dei giovani e un tasso di povertà relativa più del doppio della media nazionale delle regioni del Nord Italia. È una fotografia impietosa quella scattata dall'Istat alla Liguria, nel secondo trimestre 2017. Un quadro molto preoccupante, in totale controtendenza con le piccola ripresa nazionale. E Toti festeggia. Incredibile.
Per chiarire al governatore che non c'è nulla di cui rallegrarsi analizziamo i numeri. Partiamo dalla questione femminile. Come confermano i dati, rielaborati da Unioncamere e dalla Cgil e diffusi fra oggi e la scorsa settimana, nel secondo trimestre di quest'anno, in Liguria, si contano circa 7 mila inoccupate in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso: una tendenza pericolosamente in crescita, come già avevamo evidenziato nei mesi precedenti. In poche parole da oltre un anno in Liguria la disoccupazione femminile cresce a livelli preoccupanti e inarrestabili.

GRUPPO PD: "VOTO CONTRARIO A LAZZARI NEL DIRETTIVO DEL DUCALE. NON DISCUTIAMO COMPETENZE SCIENTFICHE MA CULTURALI"

Genova, 18 settembre 2017

palazzo-ducale-lato-piazzaIl Partito Democratico ha votato contro la nomina della dermatologa Tiziana Lazzari nel Consiglio direttivo di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura. Ci siamo espressi negativamente perché non reputiamo che la proposta della maggioranza sia coerente con le finalità dell'incarico. E lo diciamo con tutto il rispetto nei confronti delle competenze scientifiche di Lazzari, su cui non discutiamo. Abbiamo invece votato a favore dell'altro nome proposto: Mitchell Wolfson.

Gruppo Pd in Regione Liguria.

PAITA E MICHELUCCI: "LA REGIONE HA CANCELLATO I FONDI PER LA PULIZIA DEGLI ALVEI A SARZANA, ARCOLA E LERICI. LA GUNTA TOTI TORNI SUI PROPRI PASSI E RIPRISTINI IL FINANZIAMENTO. ECCO TUTTI I NUMERI CHE SMENTISCONO IL GOVERNATORE"

Genova, 13 settembre 2017

pulizia fiumi alveiÈ inutile che Toti e Giampedrone si nascondano dietro la legge Del Rio o altre norme locali: l'azzeramento dei finanziamenti regionali destinati alla pulizia degli alvei per i Comuni sopra i 10 mila abitanti è una loro precisa scelta di bilancio. Come lo è, d'altra parte, quella di spendere 80 mila euro di soldi pubblici per uno stand al meeting di Cl a Rimini o di destinare alcune centinaia di migliaia di euro (sempre dei liguri) alla comunicazione e alla propaganda personale del governatore. Quei soldi potevano essere spesi per la lotta al dissesto idrogeologico, ma sono finiti altrove.

ROSSETTI: "BENE LA TAPPA GENOVESE DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE SULLE PERIFERIE. ORA SERVE CONTINUITA' NEI FINANZIAMENTI PER CAMBIARE IL VOLTO DEI QUARTIERI PIU' A RISCHIO E CONCLUDERE LA MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO"

genova, 12 settembre 2017

PeriferieSiamo soddisfatti del lavoro svolto in questi giorni a Genova dalla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle periferie. I sopralluoghi effettuati nei quartieri più critici della nostra città hanno rappresentato un segnale di vicinanza importante da parte del Parlamento e del Governo, nei confronti delle giuste istanze dei cittadini. Adesso, però, bisogna che l'Esecutivo sostenga, con continuità, gli investimenti a favore dei quartieri degradati e quelli contro il dissesto idrogeologico già stanziati in questi ultimi anni (58 milioni di euro nel primo caso e quasi 300 milioni nel secondo). Dopo la riqualificazione di Pra', che sta letteralmente cambiando volto grazie ai Por, dopo i bandi per le scuole e quelli per le periferie già in atto come confermano gli investimenti fatti a Sampierdarena e Bolzanto e dopo la mole di finanziamenti per la copertura e per lo scolmatore del Bisagno, occorre andare avanti e proseguire con gli investimenti. Solo così si può migliorare la qualità della vita dei cittadini, che dopo tanti anni, finalmente, stanno ricevendo dal Governo l'attenzione che meritano. Sarà inoltre importante che Comune, Arte e Regione predispongano progetti che possano essere pronti a utilizzare le risorse che il Governo potrà mettere a disposizione, evitando così che gli stanziamenti statali restino fermi per la non cantierabilità delle opere programmate.

Pippo Rossetti, consigliere regionale del Pd.

PAITA E MICHELUCCI: "GLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO ALLA SPEZIA SONO INSUFFICIENTI. LA REGIONE SI MUOVA IN FRETTA PER AFFRONTARE UN'ODIOSA INGIUSTIZIA SOCIALE"

genova, 9 settembre 2017

scuolaIl problema del numero insufficiente di insegnanti di sostegno alla Spezia è molto serio e deve essere affrontato subito, dichiarano Raffaella Paita e Juri Michelucci, capogruppo e consigliere Pd in Regione Liguria. Ritengo necessario che la Regione Liguria dialoghi con l'Ufficio Scolastico Regionale per avviare un confronto, valutare la situazione e affrontare il disagio che da anni accompagna l'inizio dell'anno scolastico. E' un dato di fatto che il numero delle cattedre di sostegno alla Spezia sia molto inferiore a quello delle altre province liguri e quindi non risponda alle esigenze reali della popolazione scolastica. Di fatto i bambini e i ragazzi più svantaggiati usufruiscono di un servizio pieno di gravi lacune. La Regione Liguria deve prendere provvedimenti con grande celerità per fare fronte a una odiosa ingiustizia sociale.

Raffaella Paita, capogruppo Pd in Regione Liguria
Juri Michelucci, consigliere Pd in Regione Liguria

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information