Comunicati Stampa

 

Barbagallo:"I lavori sulla statale 28 di Imperia riprenderanno a breve e termineranno la prossima primavera. Svelata la tempistica grazie a un'interrogazione del PD"

genova, 13 giugno 2017

giovanni-barbagallo-189744.660x368

La Giunta regionale ha fatto chiarezza sui lavori per la statale 28 di Imperia. Un cantiere molto importante che dura da parecchio tempo e che sta creando non pochi disagi alla viabilità della zona. E così questa mattina ho presentato in Consiglio regionale un'interrogazione all'assessore Giampedrone per sapere il motivo di tutti questi ritardi. Il cantiere, ha verificato la Giunta dopo il mio sollecito, è stato appaltato a un'altra ditta e verrà ripreso, dopo un periodo di stop, proprio nelle prossime settimane. L'intervento dovrebbe terminare nella primavera del 2018. Questa è la tempistica rivelata stamattina dalla Giunta ligure.

Giovanni Barbagallo, consigliere regionale del Pd.

 

Paita e Lunardon:" La lega finge di difendere il piccolo commercio ma non fa nulla per tutelarlo e spiana la strada alla grande distribuzione "

Genova, 13 giugno 2017

Imbarazzata risposta di Rixi di fronte alla dichiarazioni del candidato sindaco del centrodestra Bucci sulla deregulation per la grande distribuzione. Oggi in aula il Partito Democratico ha chiesto conto all'assessore regionale delle affermazione rese da Bucci e messe nero su bianco in un documento, pomposamente intitolato "I sei piani generali per l'urbanistica", distribuito ai giornalisti nelle scorse settimane. In quella sede il candidato sindaco del centrodestra sosteneva di voler revocare le limitazioni imposte dalla legge regionale per l'apertura di mega supermercati, con tanti saluti alla difesa del piccolo commercio di cui invece si vanta la Lega Nord.

Paita e Lunardon :" Su AMT Toti non si assume le sue responsabilità. la Legge é chiara. E' una giunta di burosauri"

Genova, 9 giugno 2017

Bus fermi.pgHanno davvero una bella faccia tosta il presidente Toti e l'assessore Berrino a voler ribattere su Amt puntando il dito sul governo. Da gennaio, infatti, e cioè da quando hanno risposto al sindaco Doria, non hanno più mosso un dito per tentare di risolvere la situazione del tpl. E così quando qualcuno racconta la verità sulla loro inerzia, cominciano a ingaggiare il solito balletto dello scaricabarile, attaccando il governo e il Comune. La colpa è sempre degli altri, giusto presidente Toti? Ma la verità è che questa Giunta non è capace ad amministrare la regione e non sa prendersi le proprie responsabilità. I fatti sono chiari: c'è una legge, la Madia, che prevede delle deroghe per le assunzioni in caso vi siano delle condizioni ben precise. Nello specifico: niente esuberi e l'infungibilità della figura che si deve assumere (in pratica l'impossibilità di essere sostituito).

Gruppo Pd: "Toti e Bucci spieghino il milione e 100 mila euro dato dalla Giunta regionale a Liguria Digitale per la comunicazione. Com'è stato speso? Perché un'azienda informatica si occupa di turismo? Ecco tutte le domande del Pd"

Genova, 16 giugno 2017

tappetorossoIl problema di Toti e Bucci non è il tappeto rosso di Rapallo e Portofino. La questione che poniamo al centrodestra e al suo candidato sindaco è il milione e centomila euro che la Giunta Toti ha affidato a Liguria Digitale – fino a poco tempo fa amministrata da Bucci – per progetti di comunicazione. Non si tratta di pochi spiccioli ma – ripetiamo – di due miliardi delle vecchie lire che Liguria Digitale avrebbe dovuto spendere in sistemi informatici, banda larga, ricetta elettronica e altre voci correlate ai propri compiti statutari e che invece sta utilizzando per eventi turistici. E allora le domande che vogliamo porre a Toti e a Bucci sono chiare e precise e non riguardano la bontà o meno del Red Carpet:

- Perché Toti ha mentito quando ha detto che l'installazione del tappeto rosso era coperta degli sponsor privati, mentre era stata pagata con 30 mila euro (praticamente l'intera somma necessaria) da Liguria Digitale?

- Perché non ci sono i documenti che descrivano cosa debba fare Liguria Digitale con il milione e 100 mila euro che gli ha affidato la Giunta Toti per la comunicazione?

- Perché nel documento strategico di Liguria Digitale non c'è scritto che oltre ai servizi per la comunicazione (che si riferiscono al sito della Regione e ai sistemi informatici dell'Ente, non al marketing turistico), doveva anche organizzare e gestire eventi, che vanno al di là dei suoi compiti statutari in quanto società informatica?

- Perché quest'attività di comunicazione è stata affidata a Liguria Digitale amministrata dal candidato sindaco Bucci e non all'agenzia di promozione turistica In Liguria che ha invece il compito specifico di organizzare questo tipo di eventi?

Vorremmo avere delle risposta e sapere subito come e quando Bucci ha speso quel milione e centomila euro in comunicazione.

Gruppo Pd in Regione Liguria

 

Gruppo PD:" Nel 2016 restituiti oltre 62 mila euro all'Ente regionale"

Genova, 8 giugno 2017

Regione facciataNel 2016 il Gruppo del Partito Democratico in Regione Liguria ha restituito all'Ente 62.528,89 euro così suddivisi: 50.396,72 euro provengono dal fondo destinato alle spese di funzionamento del Gruppo, mentre un risparmio di 12.132,17 euro arriva dalle spese per il personale.

Gruppo Pd in Regione Liguria.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information