Comunicati Stampa

BARBAGALLO: "LA REGIONE IMPLEMENTI IL FONDO STATALE PER LE 'ZONE FRANCHE URBANE' DESTINATO A VENTIMIGLIA"

Genova 17 ottobre 2017

"La Giunta ligure implementi, con risorse regionali e attraverso l'imminente legge di bilancio, il finanziamento statale previsto per il Comune di Ventimiglia in quanto Zona Franca Urbana". A chiederlo con un ordine del giorno è il consigliere regionale del Pd Giovanni Barbagallo. L'esponente del Partito Democratico ricorda che "la Zona Franca Urbana può essere definita come l'area infra comunale, di dimensione minima prestabilita, dove si concentrano programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e micro imprese, il cui obiettivo prioritario è favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri e aree urbane, caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale, con potenzialità di sviluppo inespresse". A introdurre queste aree è stata, per la prima volta, la Legge finanziaria 2007, con l'obiettivo "di contrastare – precisa ancora Barbagallo - i fenomeni di esclusione sociale negli spazi urbani e favorire l'integrazione sociale e culturale delle popolazioni abitanti in circoscrizioni o quartieri delle città caratterizzati da degrado urbano e sociale". Proprio per questo era stato istituito "un apposito fondo per la concessione di agevolazioni fiscali e previdenziali alle piccole e micro imprese localizzate nelle Zone Franche Urbane".

PAITA E DE VINCENZI: "CON PROROGA DI UN ANNO ALLA CASSA INTEGRAZIONE PER AREE DI CRISI COMPLESSA DECISA OGGI IN CONSIGLIO DEI MINISTRI IL GOVERNO AIUTA IL SAVONESE"

Genova, 16 ottobre 2017

Un anno in più di cassa integrazione straordinaria per le aree di crisi complessa. La proroga inserita nella manovra e approvata oggi in Consiglio dei Ministri è una buona notizia per il savonese, territorio inserito proprio fra le 14 aree di crisi complessa italiane. Un impegno in più preso dal Governo per aiutare chi è stato colpito dalla crisi e fatica a venirne fuori.

I consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Luigi De Vincenzi.

Ilva, PD: "Esuberi inaccettabili. I numeri vengano ridiscussi e il Governo intervenga"

Genova, 6 ottobre 2017

ilva1Gli esuberi  (600 persone solo a Genova) annunciati dai commissari straordinari di Ilva sono del tutto inaccettabili e socialmente insostenibili, anche in virtù degli importanti investimenti fatti dal Governo nella società, in questi anni di gestione straordinaria e nel prossimo futuro con il completamento dell’ambientalizzazione del sito di Taranto. Il pubblico ha fatto fino in fondo la propria parte, visto che parliamo di centinaia di milioni di euro investiti nella bonifica delle aree e nella salvaguardia dei livelli occupazionali.

Pertanto i numeri di Ancelor Mittal, che ha acquisito un’azienda faticosamente tenuta in vita in questi anni grazie all’intervento dello Stato, vanno profondamente rivisti. Chiediamo al Governo di intervenire nella discussione. Lunedì saremo in piazza al fianco dei lavoratori alla manifestazione organizzata dai sindacati confederali.

I parlamentari liguri del Pd
Gruppo Pd in Regione Liguria
Gruppo Pd in Comune di Genova
Gruppo Pd Municipio Medio Ponente

GARIBALDI: "GIU' LE MANI DAL CIPPO IN RICORDO DI CARLO GIULIANI"

Genova, 5 ottobre 2017

cippo giuliani"Giù le mani dal cippo di piazza Alimonda in ricordo di Carlo Giuliani". A dirlo è il vicecapogruppo del Pd in Regione Liguria Luca Garibaldi, a seguito della richiesta di rimozione inviata al sindaco Bucci dal coordinatore dei giovani leghisti genovesi Fabio Bozzo. "Non tocca certo alla Lega Nord dire chi meriti di essere ricordato e chi no – dice Garibaldi – Quella di Bozzo è una classica provocazione, per infiammare gli animi e alzare i toni. Ma è anche la dimostrazione di come chi è sempre stato abituato a perdere e restare ai margini della vita politica, appena assaggi un pizzico di potere creda di poter fare tutto ciò che vuole. Bozzo oggi, con questa sua assurda richiesta, non solo infanga il ricordo di un ragazzo morto tragicamente in circostanze drammatiche (e già di questo dovrebbe vergognarsi), ma getta irresponsabilmente il sale su una ferita ancora aperta per tutta la città di Genova. Il fatto che questa richiesta arrivi a pochi giorni dal via libera del Comune all'intitolazione di una strada a Fabrizio Quattrocchi dimostra come, le Lega e la destra, utilizzino queste tragedie come espedienti per innescare becere polemiche di parte. Strumentalizzare il dolore degli altri è vergognoso. Come lo è alimentare un clima di tensione a suon di provocazioni. Fare politica in questo modo è da irresponsabili. Quindi Bozzo tenga giù le mani da Carlo Giuliani".

DE VINCENZI: "TERZO ATO UNICA GARANZIA PER IL MANTENIMENTO DELL'ACQUA PUBBLICA. LA MAGGIORANZA SI METTA D'ACCORDO E DECIDA IN FRETTA"

Genova, 5 ottobre 2017

acqua-generica-carenza-idricaAll'interno della stessa maggioranza e del medesimo partito devono mettersi d'accordo sul terzo Ato savonese. Perché è assurdo che il presidente della Regione Toti mandi una lettera durissima alla Provincia dicendole che ha un solo mese di tempo per far confluire i Comuni del ponente savonese (che al momento fanno parte dell'Ato 3) all'interno dell'Ato Centro Ovest 1, affidando il servizio idrico integrato al gestore unico (pena il commissariamento), mentre il capogruppo di Forza Italia Vaccarezza continui, giustamente, a dire di voler difendere l'Ambito del ponente. Si mettano d'accordo e dicano subito in Commissione qual è la linea dell'amministrazione. Ed è importante che agiscano in fretta, altrimenti se si continua con le solite lungaggini, c'è il rischio concreto che alcuni Comuni possano incorrere nelle pesanti sanzioni dell'Unione europea. Un pericolo che non possiamo assolutamente correre, perché i cittadino non devono pagare i tentennamenti della politica.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information