La solidarietà del PD Liguria alla CGIL spezzina vittima di minacce neonaziste

Le dichiarazioni di Vattuone, Orlando, Benifei, Paita e PD Bolano e La Spezia

Genova e La Spezia, 15 dicembre 2017

vattuone 2.jpg

Il Partito Democratico della Liguria esprime tutta la sua solidarietà alla CGIL spezzina, vittima di vili e gravi minacce. Lo striscione con scritte e simboli neonazisti, trovato appeso questa mattina all’ingresso della sede SPI CGIL di Ceparana, testimonia quanto non si debba mai abbassare la guardia di fronte al pericolo di rigurgiti neofascisti a cui stiamo assistendo in tutto il Paese. Ci auguriamo che le autorità competenti facciano presto chiarezza su quanto accaduto e puniscano i responsabili. Da parte nostra continueremo a difendere i valori di solidarietà e uguaglianza che sono alla base della nostra società e per i quali si batte ogni giorno anche la CGIL, fornendo, insieme alle altre sigle sindacali, un fondamentale contributo alla nostra democrazia.

Vito Vattuone, segretario PD Liguria

 ***

da ANSA

Una manifestazione unitaria e antifascista aperta a tutte le forze democratiche nella prima settimana del 2018, "ottantesimo anniversario delle leggi razziali, per ricordare a tutti quelli che sottovalutano e minimizzano che cosa è stata la dittatura fascista". E' la proposta del ministro della Giustizia Andrea Orlando che prende posizione dopo la notizia dello striscione con svastica appeso davanti una sede della Spi Cgil della Spezia, a Ceparana. La manifestazione dovrebbe essere organizzata nello spezzino, luogo di origine del Guardasigilli. Orlando esprime vicinanza alla Cgil spezzina "fondata da lavoratori che avevano cacciato i fascisti e i nazisti dall' Italia. Sono sicuro che i suoi militanti e i suoi dirigenti non si faranno intimidire dal gesto di qualche triste epigono. Meglio non sottovalutare però, perché questi episodi si stanno ripetendo in tutto il Paese con frequenza preoccupante".

 ***

"Questa mattina il lo SPI-CGIL di Ceparana ha trovato sulla sua porta un odioso messaggio intimidatorio firmato con una svastica. Desidero esprimere la mia più profonda solidarietà al sindacato e l'inquietudine, propria di chi crede nella democrazia e nella Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza, per vili rigurgiti di estrema destra che ormai non possono più essere considerati casi isolati o bravate, ma indegni tentativi di riportare in auge ideologie sconfitte dalla Storia e dalla coscienza collettiva. Le istituzioni democratiche devono affrontare al più presto questo rischio, prima di tutto con la cultura e l'educazione democratica, ma anche applicando le norme repressive che già ci sono, incrementandole se necessario, nonché con azioni mirate all'individuazione e allo smantellamento dei nuclei organizzati di eversione nera. Il passato ci insegna come la sottovalutazione di questi movimenti possa portare a pagine tragiche e dolorose"

Brando Benifei, europarlamentare PD

 ***

Lo striscione con la svastica e gli insulti trovato stamattina davanti alla sede dello Spi Cgil di Ceparana è un atto vile, che, purtroppo, ci conferma la pericolosa escalation dei rigurgiti neofascisti e neonazisti di questi ultimi mesi. Segnali come questo non vanno sottovalutati, anche perché simboli come la svastica rappresentano una radicalizzazione della galassia di estrema destra, che sta crescendo e si sta organizzando sempre di più. Contro queste intimidazioni inaccettabili serve una risposta forte, compatta e democratica. E mi aspetto una condanna unanime da parte di tutti i partiti e di tutte le istituzioni. Alla Cgil va la piena solidarietà del Gruppo del Partito Democratico in Regione Liguria.

Raffaella Paita, capogruppo Pd in Regione Liguria

 ***

Solidarietà e vicinanza alla CGIL della Spezia dopo lo striscione con simboli nazisti affisso all’ingresso della sede SPI CGIL di Ceparana. Stiamo  assistendo sempre più frequentemente e in maniera preoccupante ,nel Paese e nella nostra provincia,ad azioni intimidatorie di stampo neo fascista.
Il vile atto di Ceparana non andrà ad intimorire l’importante lavoro che il sindacato svolge sul territorio.
Non dobbiamo abbassare la guardia e nemmeno sottovalutare gesti che nella comunità ceparanese sono stati oggetto negli scorsi mesi anche di una indagine delle forze dell'ordine a seguito di svastiche che avevano invaso cartellonistica, vetrine e la facciata della sede del Pd.
I valori democratici non si faranno intimidire dai rigurgiti fascisti!
Noi rafforzeremo per parte nostra il lavoro del Partito Democratico per riaffermare con forza i valori anti fascisti sempre più importanti e attuali in questo momento storico.

Unione Comunale Pd Bolano
Coordinamento Provinciale Partito Democratico

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information