Contro la violenza sulle donne, intervento di Anna Manca

Non c'è giorno nella vita dei cittadini in cui i notiziari e la carta stampata non  rimandino notizie di violenza sulle donne, senza limiti e confini: un fardello vergognoso e inaccettabile.
E' un dramma che colpisce tutte le latitudini e longitudini del globo, senza distinzione alcuna. Drammaticamente la violenza sulle donne, prevalente tra le stesse mura domestiche per mano di quegli uomini con cui si condivide la vita: padri, mariti, compagni, non tiene particolarmente conto di condizione sociale, culturale o economica... esiste e lascia inesorabilmente il suo tremendo segno sul corpo e  sull'esistenza delle donne, ma non solo.
Il 25 novembre è la Giornata Internazionale contro questo crimine e come tutte le ricorrenze è un simbolo, un momento in cui si chiede all'universo mondo di fermarsi a riflettere e testimoniare il proprio lutto, la propria contrarietà a questa aberrazione.


Credo fermamente invece che occorra andare ben oltre: ciascuno in base al proprio ruolo, nel lavoro come nella politica, in famiglia come a scuola, deve impegnarsi a rimarcare quest'onta al nostro vivere civile.
Ciascun cittadino e cittadina deve essere informato e consapevole, richiamando tutti ad un impegno costante, quotidiano e fermo perché siano potenziati e soprattutto mantenuti in vita servizi di prevenzione, accoglienza, supporto e tutela, al cui annientamento assistiamo invece in questi giorni per mancanza di fondi.
Riusciamo ad alzare la testa e provare ad avere speranza?

Anna Manca, Resp.le Cultura, Turismo, Terzo Settore, Sport, Politiche di genere PD Genova

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information