Gruppo PD Comune di Genova: "Voto contrario alla delibera di Bucci su AMIU"

Genova, 28 luglio 2017

bidoniNo alla delibera della giunta Bucci su AMIU. Lo dicono i consiglieri comunali genovesi del Partito Democratico che oggi hanno votato negativamente sul documento. Una delibera che, secondo il PD, permette di arrivare al 2018, ma non risolve nel profondo la questione AMIU, ne mette a rischio il futuro e porterà sicuramente in futuro a un aumento delle tariffe per i cittadini. Tre gli argomenti che hanno motivato il parere sfavorevole del PD, come ha spiegato la capogruppo Cristina Lodi, nella dichiarazione di voto. Innanzitutto i consiglieri PD dicono no all'indebitamento, che prima o poi andrà inevitabilmente a carico dei cittadini. Il Comune si indebita per 7 milioni, in più con la delibera si vanno a prendere 2,5 milioni dal Fondo di riserva che di solito è usato per emergenze e temi sociali. Si arriva così ai dieci milioni che servono per traghettare sino al 2018. Il secondo no è contro l'aumento delle tariffe.

Caleo: "Non sapevo che Via dell'Amore fosse ... in Comune della Spezia"

La Spezia, 3 giugno 2017

Massimo Caleo  2Leggendo l'annuncio della progettazione per Via dell'Amore, ho riscontrato tante gravi scorrettezze da parte della Regione Liguria.

Anzitutto, mi domando come il governatore Giovanni Toti non abbia pensato di coinvolgere il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti. Proprio dalla sua spinta, e quindi del Governo, e dopo un lungo pressing del sottoscritto e di Raffaella Paita, era arrivato in autunno un robusto finanziamento di 3 milioni, mettendo finalmente in moto la macchina delle opere per la riapertura del sentiero.

La Commissione Bilancio della Camera approva emendamento PD che salva il risarcimento dei danni delle imprese agricole dall'errore della Regione Liguria

Vazio, Giacobbe, Carocci, Tullo, Fiorio, Mariani e Basso: "Avevamo promesso di non lasciare da sole le nostre imprese agricole e così è stato"

Roma, 25 maggio 2017

795 Alluvione"Oggi la Commissione Bilancio ha approvato un nostro emendamento al Decreto Legge 50/2017 AC 4444 presentato per sanare l'errore dell'Assessore Mai e della Regione Liguria e quindi per salvare il risarcimento dei danni alluvionali subiti dalle imprese agricole  liguri" così afferma Franco VAZIO deputato ligure del  PD e Vice Presidente della Commissione Giustizia della Camera che prosegue "Questo emendamento va a cancellare una grossa sperequazione tra imprese che hanno subito analoghi danni e che ha come discrimine solo il fatto di essere imprese liguri mal rappresentati da Mai e Toti".

Il senatore Massimo Caleo a Malta per incontri su energie rinnovabili

Malta, 19 maggio 2017

Malta1Ancora un impegno internazionale sullo sviluppo delle fonti rinnovabili per Massimo Caleo, vicepresidente della Commissione ambiente. In questo fine settimana il senatore spezzino partecipa a Malta al meeting interparlamentare europeo sulle energie pulite, capaci di non determinare inquinamento e di essere alternative ai combustibili fossili o nucleari, ed è delegato per Palazzo Madama insieme al collega Francesco Scalia.

Ambiente, Caleo: "Galletti intervenga contro l'abrograzione del Parco di Monte Marcello Magra Vara"

Roma, 12 maggio 2017

caleo5Il senatore dem ha presentato un'interrogazione parlamentare al ministro dell'Ambiente

Il senatore del Pd Massimo Caleo, vicepresidente della Commissione Ambiente di Palazzo Madama, ha presentato un'interrogazione rivolta al ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti per scongiurare il rischio che il Parco regionale di Montemarcello Magra Vara, in Liguria venga abrogato, dopo la proposta di legge regionale del Presidente della commissione ambiente della Regione Liguria, Andrea Costa. L'interrogazione è stata sottoscritta anche dal capogruppo del Pd nella Commissione Ambiente del Senato, Stefano Vaccari.

"Da quando è stato istituito, nel 1995 - riassume Il senatore Caleo - il Parco di Montemarcello Magra è stato protagonista dello sviluppo sostenibile di un'area di cui fanno parte 4 siti di importanza comunitaria, ha svolto un ruolo attivo nella conservazione del patrimonio naturale e per la salvaguardia della salubrità delle acque, ha realizzato nell'ultimo triennio progetti per più di 4 milioni di euro, catalizzando fondi europei con appositi progetti per la conservazione della flora e della fauna, lo sviluppo sostenibile, l'agricoltura biologica, la difesa del suolo e la riqualificazione fluviale. Grazie al parco, in accordo con le soprintendenze, è stato possibile recuperare importanti beni monumentali del territorio".

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information