Vattuone: grazie al Governo la Liguria può tornare protagonista e competitiva in Europa e nel mondo  

A Genova il ministro Delrio conferma importanti investimenti per infrastrutture e trasporti in Liguria

Genova, 21 novembre 2017

DELRIOIl futuro dell'Europa e dell'Italia passa dalla Liguria. Il Governo lo sa e ci crede. Lo dimostra investendo 20 miliardi e 94 milioni nelle infrastrutture e nei trasporti della nostra regione. Porti, Terzo Valico, gronda, rete autostradale, miglioramento delle linee ferroviarie e del trasporto urbano. Sono questi i punti di snodo per connettere la Liguria e l'Italia all'Europa. Ed è proprio connessione la parola d'ordine usata dal Ministro Delrio oggi ospite a Genova: connessione innanzitutto al futuro.

Finalmente la Liguria ha la possibilità di vedere sbloccate opere fondamentali per il suo sviluppo, su cui in passato si è perso troppo tempo. Se oggi invece l'Italia e l'Europa credono nella nostra regione e nelle nostre città lo dobbiamo al Governo. Con fiducia, coraggio e impegno, il Ministro Delrio ha saputo dare corpo e risorse a progetti che tra non molto saranno una realtà per la Liguria. Da oggi la nostra regione non può più permettersi di restare indietro e ha finalmente la possibilità di tornare protagonista e competitiva, in Europa e nel mondo.

Vito Vattuone, segretario PD Liguria

Circolo Castelletto Manin: incontro sullo Ius Soli

Lunedì 27 novembre alle ore 18.00 presso il ristorante Maniman, Salita S. Nicolò, 35c, 16136 Genova

ius soli

Interverranno:

Mario Tullo, deputato PD

Raffaella Paita, capogruppo PD in Regione Liguria

Alessandro Terrile, consigliere comunale

Walter Massa, presidente ARCI Liguria

Pd: forte contrarietà al Piano sanitario regionale. Assemblea pubblica sulla salute il 24 novembre

salutehomeI Circoli PD di Sestri Ponente, Sampierdarena, Valpolcevera e Alta Valpolcevera invitano i cittadini a partecipare ad un’Assemblea Pubblica, organizzata in collaborazione con il Gruppo consiliare del PD in Comune e con il PD Genova, per discutere sui temi più rilevanti del nuovo Piano Sanitario Regionale, sul quale il Partito Democratico esprime forte contrarietà.
Appuntamento venerdì 24 novembre alle ore 17.30 presso l’auditorium dell’ex Manifattura Tabacchi a Sestri Ponente.

Migranti, Sen. Albano Pd: "Dal Parlamento Europeo importante via libera a revisione Dublino III, l'accoglienza va condivisa con gli altri Paesi Membri"

Roma, 16 novembre

europarlamentomigrantiLa Sen. Donatella Albano del Partito Democratico esprime grande soddisfazione per il via libera odierno del Parlamento Europeo che in seduta plenaria a Strasburgo ha approvato l'avvio dei negoziati con il Consiglio e la Commissione Europea per la riforma del regolamento di Dublino III: "finalmente si sta procedendo concretamente sulla strada che avevamo già indicato più di due anni fa all'aumento consistente dei flussi migratori nel Mediterraneo, viaggi che spesso si traducono in morti tragiche e in limbi giuridici che non si possono definire all'altezza della parola "accoglienza",

Arriveranno ancora risorse sul ReI dal Governo per rendere la misura universalistica

Genova, 15 novembre 2017

Questo pomeriggio incontro a Tursi con esperti nazionali e locali sul tema

incontro reiDal primo dicembre i genovesi, in possesso dei requisiti previsti dal Governo, potranno fare domanda per usufruire del Reddito di Inclusione, una misura concreta di contrasto alla povertà e all'esclusione sociale. Mancano quindi pochi giorni, ecco perché il Comune deve dire al più presto ai cittadini quali saranno i punti di accesso per presentare le domande e avviare allo stesso tempo un'adeguata pubblicizzazione dei requisiti necessari per usufruire del ReI.
Oggi il Governo mette a disposizione del ReI risorse importanti e ne ha stanziate ancora di più, riuscendo a superare anche i limiti di accesso previsti al momento. Nella Finanziaria la misura relativa al ReI è crescente e arriverà dall'attuale 1miliardo e 700 milioni di Euro a 3miliardi e 600 milioni di Euro stanziati al 2020. Dal prossimo mese di maggio, inoltre, solo il criterio dell'Isee (seimila Euro) determinerà l'accesso alla misura e quindi non solo gli ultra cinquantacinquenni e non solo le famiglie con minori a carico potranno accedervi. Sono previsti anche finanziamenti indirizzati alla rete dei servizi, 270 milioni per i Comuni e per i Centri per l'impiego che consentiranno una politica di sistema volta ad incrementare gli operatori e a costruire reti tra operatori sociali, socio-sanitari, Centri per l'Impiego e formazione professionale.

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information